Bed and Breakfast Montecolombo

Nuovo Bed and Breakfast a Monte Colombo

Monte Colombo è un comune della Valconca di oltre 3.000 abitanti nella provincia di Rimini. Nel capoluogo sono presenti costruzioni di interesse storico e vanta una vista spettacolare su tutta la riviera.
Le due piazze, Piazza Malatesta e Piazza San Martino sono luoghi di aggregazione e di sagre paesane di cui la più famosa la Sagra della trippa e dello strozzaprete.
Il Comune di Monte Colombo storicamente vanta origini di insediamenti romani dell’età repubblicana del II secolo a.C. costituito da abitazioni rurali, vicine al fiume Conca, di cui l’attività principale era agricola.
Gli insediamenti successivi aumentarono nel periodo bizantino e dal IX secolo d.C., iniziarono le costruzioni a scopo difensivo, le abitazioni si concentrarono sulle alture, difese da castelli, dapprima costruiti in legno, poi in laterizio.

Durante il periodo riminese dei Malatesta, Monte Colombo contava diverse fortificazioni di cui la principale, la rocca di Monte Colombo, controllava tutta la vallata. A San Savino fu eretto un castello a fine XV secolo, meglio definito come borgo rurale fortificato, infatti le mura sono basse con e piccole torri.

Dal XVI secolo, Monte Colombo passò sotto i Borgia e successivamente alla Repubblica di Venezia, per poi tornare sotto l’amministrazione pontificia dopo pochi anni.

Monumenti d’interesse
• Chiesa di San Martino di Tours. Costruita nel 1783 per volere del vescovo di Rimini Monsignor Ferretti ed ultimata nel 1784 a sostituzione della chiesa, che era situata all’interno del castello di Monte Colombo, ove oggi si trova il Parco della Rimembranza. Ospita i dipinti: san Martino di Tours, di Giuseppe Soleri Brancaleoni, e san Carlo Borromeo, di Francesco Brici. Una statua della Madonna Immacolata, di scuola faentina e l’acquasantiera marmorea dello scultore contemporaneo Umberto Corsucci.
• Oratorio di Ca’ di San Marco. Del 1880 che ospita un dipinto di San Marco evangelista realizzato da Emilio Mazzanti.
• Oratorio di Taverna. Del 1841, dedicato ai santi Carlo e Rocco, dei quali è presente un’immagine sacra in marmo.
• Edicola di Ca’ Castellano. Del XIX secolo
• Pieve di San Savino. Tabernacolo in marmo del XV secolo.
• Torre civica, del 1864 costruita in concomitanza con la riedificazione del campanile della chiesa di San Martino di Tours.
• Antico Lavatoio di Monte Colombo. Situato tra la Villa del castello, il Borgo e Ca’Mini, costruito secondo il metodo architettonico dei trabocchi, in uso sin dal Medioevo
• Antico Lavatoio di Taverna del 1874
• Fontana di Taverna del 1869
• Castello malatestiano edificato nel XIV secolo dalla famiglia Malatesta teatro di battaglie tra con i Montefeltro, Guelfi e Ghibellini e Stato pontificio, vi fu imprigionato Malatestino Dallocchio.
• Castello di San Savino della fine del Quattrocento
• Sito archeologico del II secolo a.C. con villa romana e pertinenze, presso il parco pubblico di Osteria Nuova